Verde pubblico

Un piccolo polmone verde in centro città utilizzato da sportivi e famiglie che ricercano un po’ di verde. Un bel giardino nel quale trascorrere momenti di svago o relax. Eppure, nonostante le potenzialità, il Parco Bottazzi è abbandonato a se stesso, tra l’incuria di alcuni custodi e quella della stessa amministrazione. Urgono urgenti provvedimenti, da una disinfestazione ad un intervento dei giardinieri. Lo scenario è desolante: giostrine e panche rotte, aree verdi trascurate. Invece, il nuovo parco Salvo D’Acquisto, situato in via De Gasperi, giustamente, è curato e custodito come si deve, a differenza di quello di via Marconi. Eppure anche per il Parco Bottazzi ci sono amministratori, custodi, giardinieri che vengono pagati per svolgere il proprio lavoro, per effettuare controlli. Proprio qualche giorno fa, sul posto, sono venuti di buon mattino una squadra e tre furgoncini: sembrava che forse alcuni dei tanti attesi interventi fossero giunti, ma a parte far scorrere il tempo tra una chiacchiera ed una sigaretta ed ogni tanto una spazzata nulla è cambiato. Ma con questa classe politica che ci governa, in primis il Sindaco Borriello, cosa mai di buono ci si può aspettare? Ad oggi il parco è totalmente privo di panchine.
Antonio Civitillo
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea il 26 ottobre 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono