Gli operai lavano a casa le loro tute da lavoro

Torre del Greco – Lavano da più di dieci anni le divise che utilizzano per lavorare, perciò chiedono risarcimento al Comune. E’ quanto è successo a diciassette operatori ecologici torresi. I netturbini, infatti, dal 1998 lavano autonomamente le tute che indossano durante le operazioni di spazzamento e pulizia delle strade cittadine. Rivoltisi al Tribunale del Lavoro di Torre Annunziata, i legali dei diciassette operai si sono appellati ad una sentenza emessa dalla Cassazione nell’ anno 2007. Nel ricorso è specificato che il lavaggio effettuato tra le mura domestiche non è adatto alla disinfezione delle divise e comporta gravi danni ai coabitanti. Ciascuno dei ricorrenti dovrebbe essere risarcito con una somma pari a 5.500 euro, pari a 5 euro per ogni lavaggio. L’amministrazione comunale giudica “infondate” tali pretese.

M.C.Izzo




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono