Pericolo nello storico parco verde di corso Vittorio Emanuele

Torre del Greco – Il maltempo che sta mettendo in ginocchio l’Italia intera, che ha causato l’alluvione in Veneto e che ha fatto crollare la Domus dei Gladiatori negli scavi di Pompei, ha fatto danni anche nella città del corallo. Nella storica villa comunale, infatti, nella notte tra domenica e lunedì sono caduti dei grossi rami che si sono spezzati dagli alberi presenti nel parco. Il forte vento e l’acquazzone che si è abbattuto durante la notte sono stati decisivi a far cedere i rami che sono caduti al centro delle aiuole della villa, sempre frequentatissima. Dato che il crollo è avvenuto durante la notte, non ci sono stati danni a persone o cose. La villa comunale è di giorno frequentata da persone anziane, da genitori e bambini che usufruiscono delle giostre e dai ragazzi che frequentano l’istituto nautico “Colombo”. Il parco di corso Vittorio Emanuele è finito più volte al centro di numerose polemiche per il degrado e l’abbandono in cui versava e in molte occasioni restava aperto anche di notte per la mancanza del custode; inoltre anche l’affidamento del suolo al proprietario delle giostre private aveva sollevato numerosi dubbi sulla regolarità della manovra, dato che non era stato effettuato alcun bando pubblico. Sulla questione si esprime il vicesindaco Antonio Spierto che ha le deleghe al verde pubblico: “Tra otto giorni è prevista la potatura degli alberi cittadini. Il progetto era già in cantiere da alcune settimane, ma siamo stati anticipati dal cattivo tempo che ha fatto cadere i rami. Data la necessità per il maltempo di questi giorni, inizieremo proprio dal viale della storica villa comunale, effettuando la potatura dei rami secchi. Inoltre – conclude il vicesindaco – nel prossimo bilancio provvederemo a stanziare dei fondi per la ristrutturazione dell’intera villa comunale, che rappresenta un luogo di incontro per tutti i cittadini”. Un pericolo quello della caduta dei rami che più volte è stato segnalato dai frequentatori della villa, data la poca cura riservata agli alberi presenti nel parco che si trova nel cuore cittadino. L’area verde, tuttavia appare meno sporca rispetto a qualche mese fa, quando spazzatura e degrado la facevano da padrona, ma la presenza delle foglie sul pavimento rende scivoloso il suolo, creando un serio pericolo per chi passeggia. Si attendono quindi i lavori di potatura e di pulizia delle aiuole che l’amministrazione ha promesso, permettendo di frequentare in maniera sicura la storica area verde del centro cittadino. Anche nei paesi limitrofi il maltempo ha lasciato il segno. A Portici al secondo viale Camaggio alcuni calcinacci sono caduti da un edificio finendo sulla strada. A San Giorgio a Cremano, invece un albero di media grandezza è crollato in via Pittore, finendo su un’auto in sosta.

Andrea Scala




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono