E’ accaduto in via Boccea

Torre del Greco – Prima una lite familiare, poi ha aggredito i carabinieri intervenuti per sedare il litigio con il fratello maggiore. Per questi motivi ai polsi di Nunzio Magliulo, 37enne incensurato di Torre del Greco, sono scattate le manette.  L’accusa nei suoi confronti: resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
La vicenda ha avuto inizio nel primo pomeriggio quando i militari sono intervenuti in via Boccea, su segnalazione di alcuni vicini che avevano sentito le urla provenire dalla loro abitazione. Il litigio è scoppiato, per futili motivi, tra il 37enne e il fratello di 43 anni.
Alla vista dei carabinieri, Nunzio Magliulo non ha avuto esitazioni ed ha aggredito anche i militari che ne sono usciti lesi. I carabinieri, due in particolare, hanno infatti riportato lievi ferite e sono stati condotti all’ospedale Maresca, dove sono stati medicati per escoriazioni giudicate guaribili in due giorni. Il fratello dell’arrestato è stato anch’egli medicato all’ospedale di via Montedoro per trauma alla schiena ed alla spalla.
Mariella Ottieri




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono