Duplice la possibilità per chi ama l’arte

Torre del Greco – Quando si parla di Torre del Greco non si parla soltanto di uno dei comuni in provincia di Napoli; quando si parla di Torre del Greco si parla di arte! La nostra città possiede una lunga tradizione dell’artigianato orafo locale e sono ben due gli istituti superiori che si preoccupano di preservarlo e promuoverlo.
Il primo è l’Istituto professionale paritario per l’industria e l’artigianato orafo "Emiddio Mele" che da tredici anni è presente sul territorio in via Calastro,10 e si impegna a recuperare la memoria storica dell’attività artigianale locale. Proprio a partire da quest’anno, inoltre, l’offerta didattica scolastica diviene ancora più interessante: nato come privato, infatti, l’"Emiddio Mele" solo di recente è stato legalmente riconosciuto come istituto paritario, prevedendo anche lo studio delle consuete materie curriculari, oltre alle già previste specializzazioni in incisione, progettazione ed oreficeria per le quali la scuola dispone di appositi laboratori. La frequenza è GRATUITA e per evitare un soprannumero di alunni la direzione si è riservata di fissare a 18 il numero massimo di ammissioni; tale reclutamento è affidato ad esperti che si basano sulla valutazione degli allievi attraverso test psico-attitudinali. "Siamo noi l’unico vero Istituto artistico riconosciuto dagli studenti torresi". Così ribatte,d’altro canto, la preside del Liceo Artistico, sito in piazza Luigi Palomba, che rivendica l’importanza della propria scuola, fondata nel 1878 e da ben due anni divenuta liceo a tutti gli effetti. Con il passaggio a liceo, il vecchio “ISA” ha ricevuto un rinnovo non solo strutturale del proprio edificio scolastico ma anche l’inserimento di nuove ed importanti discipline nel piano di studi. "Il nostro problema – ci spiega la preside- è sempre stato quello dell’erronea convinzione, da parte di molti, che la nostra fosse una scuola poco seria ed impegnativa! Ma nulla di tutto ciò è vero. Il passaggio a liceo – continua- è stato senz’altro una tappa fondamentale che ci ha portati ad ottimi risultati, eppure c’è ancora una parte della popolazione che ci ignora. I torresi ci vogliono ignorare!Così conclude la preside del liceo che, nonostante tutto, non si arrende e al fine di garantire il meglio ai propri allievi si impegna ad organizzare concorsi ed attività che, già negli anni precedenti, hanno permesso ai ragazzi di ottenere diversi titoli e premi.
La domanda è, dunque: "Liceo artistico o istituto Emiddio Mele?" Agli alunni l’ardua sentenza!
Maria Panariello
Articolo già pubblicato sul numero cartaceo Anno CIII n° 14 – mercoledì 17 settembre 2008




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono