Ancora pessime le condizione del litorale torrese. Gli imprenditori cercano di porvi rimedio

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Lontani anni luce dai tempi in cui Torre del Greco era la località balneare preferita dai nobili, ci troviamo oggi a dover fare i conti con la dura realtà di un’urbanistica sempre più fatiscente e di un turismo condannato all’ inesistenza.
Il litorale del nostro comune davvero non può ambire ad una fascia di mercato che trascenda la famigliola d’irriducibili legati al territorio? Certamente non in queste condizioni.
L’imprenditoria della zona, che è la diretta vittima di tale meccanismo, con il supporto del tenace Comitato di Quartiere Litoranea, si ribella a questa situazione. Il presidente Pinto ci ragguaglia riguardo un progetto che vede coinvolti il suo comitato e gli imprenditori: “Ho convocato quelli che ritengo essere i maggiori imprenditori. A brevissimo termine, oltre a redigere una sorta di regolamento interno, stabiliremo la forma giuridica di quella che, per ora, è una semplice associazione; molto probabilmente sarà un consorzio od una onlus”.
Scontato è l’obiettivo di tale “gruppo”: il riscatto di una delle più mirabili coste della zona vesuviana. Ovviamente tale fine appare irraggiungibile senza l’apporto delle istituzioni, le quali sembrano però distaccate visto che la parte iniziale del litorale è ancora sfigurata.

Fabio Cirillo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 27 maggio 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono