Politica locale

Manca meno di un anno alle elezioni comunali nella città del corallo. L’amministrazione comunale guidata da Ciro Borriello si appresta a diventare la più longeva degli ultimi venti anni, completando i cinque anni di legislatura, nonostante i numerosi guai giudiziari che si sono abbattuti su alcuni componenti. Avvisi di garanzia, divieto di dimora al primo cittadino e numerosi arresti non hanno infatti scoraggiato sindaco e consiglieri di maggioranza che hanno continuato a governare la città. Tuttavia non mancano frizioni all’interno del maxigruppo di maggioranza del PDL, che più volte nel corso dei cinque anni hanno fatto tremare la poltrona del primo cittadino. Nell’ultimo consiglio comunale, la fuga di alcuni consiglieri di maggioranza ha fatto saltare i progetti del sindaco, che ha dovuto fare i conti con la mancanza del numero legale. Una spaccatura che ad un anno dalla tornata elettorale apre numerose piste sulla candidatura a sindaco nel partito guidato da Silvio Berlusconi. Assodato il ritiro dalla scena politica dell’attuale primo cittadino Ciro Borriello, che ha più volte dichiarato che non si ricandiderà come sindaco della città del corallo, sono numerosi i nomi che si vociferano nei corridoi del palazzo di città. Tra i papabili è più volte spuntato il nome di Giovanni Palomba, consigliere comunale e provinciale figlio dell’ex sindaco Francesco Palomba. L’ex consigliere di Italia dei Valori potrebbe ricalcare le orme del padre e candidarsi come primo cittadino nelle fila del Popolo della Libertà. Nei giorni scorsi, si era profilata l’ipotesi di una candidatura di Nazario Matacchione, farmacista torrese ex presidente del Savoia e candidato sindaco a Torre Annunziata. La forte amicizia con Ciro Borriello e le sfilate sul prato dell’Amerigo Liguori insieme al primo cittadino torrese, avevano alimentato i dubbi sulla discesa in campo del farmacista, ma Matacchione ha prontamente smentito con un secco: “la politica attualmente non mi interessa”.
AnSc

 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 28 settembre 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono