Territorio

(a) Torre del Greco – Continuano le polemiche sulla questione TARSU. Le lamentele da parte dei cittadini e dei commercianti per gli aumenti della tassa e lo scarso servizio offerto non sembrano preoccupare il primo cittadino Ciro Borriello. Infatti, il dottore di via del Monte risponde parzialmente alle nostre domande con un comunicato stampa: “Fino ad oggi la nostra città non è stata assolutamente toccata dalla grave situazione presente a Napoli e dintorni. La città è pulita. Soprattutto grazie alla concreta collaborazione di tantissimi cittadini e agli interventi messi in campo dall’Ente. Come si evince dai dati ufficiali del Sistema informativo regionale, i livelli sono al 39,25 per cento. Un risultato soddisfacente, considerata la vastità del territorio e le dimensioni demografiche di Torre del Greco. Stiamo approntando – continua il Sindaco – in sinergia con Poste italiane, una attenta e peculiare comunicazione da destinare all’intera collettività torrese, affinché siano scrupolosamente rispettate le procedure del deposito e delle tipologie per raggiungere gli obiettivi stabiliti dalla Legge n. 123 del 2008, che impone ai comuni campani di superare, entro il 2011, la soglia del 50% di differenziata, pena il sensibile inasprimento delle tariffe TARSU”. Tuttavia, i dati pubblicati su “La Torre” mercoledì 9 febbraio, smentiscono quelli forniti da Ciro Borriello. Infatti, da Palazzo Baronale hanno continuamente sostenuto che la differenziata, sia nell’anno 2010 sia ad inizio 2011, era ferma al 40%. Secondo i nostri dati, invece, la percentuale di raccolta differenziata è stata del 28,77% nel 2010, e del 33,22% nel 2011. Errori delle percentuali o ingannevole propaganda elettorale? Del resto le elezioni distano solo 365 giorni.
Andrea Scala
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 23 febbraio 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono