Il sindaco Borriello scioglie i dubbi e mostra le relazioni dei biologi

Torre del Greco – Si è tenuta sabato 1 agosto presso il lido “La Sirenetta” la riunione per discutere della questione pidocchi sugli arenili torresi. Il dibattito si è tenuto tra i rappresentanti dell’amministrazione comunale torrese ed alcuni gestori dei lidi, ovvero le vittime dell’allarme lanciato lo scorso maggio.
Il sindaco Ciro Borriello ha aperto la conferenza dicendo: “Sono molto dispiaciuto con i giornalisti che hanno scandito i fatti negativi, senza accertarsi se la notizia fosse vera o falsa, creando falsi allarmismi. Tutti mi chiedono se sulle spiagge torresi ci sono i pidocchi, ma i verbali dei carabinieri ed i controlli effettuati dagli scienziati e biologi dell’università Federico II di Napoli smentiscono categoricamente queste falsità”. Il Sindaco ha continuato illustrando i progetti futuri che l’amministrazione comunale metterà in atto: “Ieri mi sono incontrato con Antonio Bassolino. Ho discusso con lui del progetto di portare le acque reflue di Torre del Greco alla foce del Sarno, ma i fondi non sono ancora arrivati. Stiamo lavorando anche per la difesa dell’ambiente, cercando di chiudere le discariche abusive che ancora oggi creano grossi danni”. Infine, il sindaco ha concluso l’incontro con un invito alla stampa: “Vorrei che la stampa risaltasse le cose positive, che si parlasse bene della sabbia torrese, visto che tutte le documentazioni hanno riscontrato esiti negativi a dispetto di quello che si pensava”. Gli arenili torresi, quindi, sono puliti; tuttavia il falso allarmismo che si è creato ha danneggiato non poco l’economia torrese, soprattutto i gestori dei lidi, che accolgono ogni giorno una clientela sempre più diffidente e preoccupata.

Andrea Scala




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono