Raccolta firme contro la privatizzazione del bene primario anche a Torre

(a) Torre del Greco – Anche la città di Torre del Greco si mobilità per la campagna referendaria presentata dal Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua (www.acquabenecomune. org). Obiettivo: 70 mila firme in Campania. La raccolta firme è partita in tutta Italia e con un evento regionale a piazza Dante a Napoli. Seguendo l’organizzazione Nazionale, sul territorio torrese è nato il costituendo Comitato promotore cittadino per la gestione pubblica dell’acqua senza S.P.A. a cui hanno aderito il comitato di Quartiere Leopardi, l’Università Verde, la CGIL, i Giovani in Movimento, il gruppo GasTorre, Le Tribù e l’associazione Shalom. Sono nel comitato di sostegno il MoVimento 5 Stelle TdG, Sinistra Ecologia e Liberta di TdG, Federazione della sinistra di TdG, Giovani democratici. Il Costituendo comitato, che rimane aperto alle adesioni di tutte le realtà che vogliono spendersi per questa battaglia universale su un bene essenziale e di tutti come l’acqua, sarà impegnato tutti i venerdì, sabato e domenica di maggio in vari punti della città a raccogliere firme in strada per i tre quesiti referendari nazionali promossi da una coalizione vasta di organizzazione di cittadini. Alcuni eventi, tesi ad aiutare la raccolta firme e l’informazione sul tema dell’acqua: sabato 8 maggio alle ore 18 ci sarà la proiezione del film “Il Rabdomante” e la presentazione della campagna referendaria sull’acqua nella Sala Giordano Via del Santuario,6 (I piano) in zona Leopardi di Torre del Greco promosso dall’associazione Le Tribù e Shalom e sostenuto dal comitato. Venerdì 21 maggio alle ore 19.30 ci sarà la presentazione del libro “L’acqua è una merce” con la presenza dell’autore Luca Martinelli in sede da definire.
F.Sara De Rosa
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 28 aprile 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono