L’altro giorno gli agenti della Polizia di stato del Commissariato Arenella hanno catturato V. T., 50 anni  ricercato dal 3 Marzo scorso, quando, a seguito della fruizione di un permesso, non fece rientro presso la Casa di reclusione di Castelfranco Emilia, ove era stato precedentemente ristretto per misure di sicurezza a suo carico.

I poliziotti, il 29 maggio scorso sono intervenuti presso la parrocchia Santa Maria di Costantinopoli, in via mariano Semmola, per la presenza di una persona che arrecava disturbo, chiedendo e pretendendo quotidianamente aiuti di vario genere.

All’arrivo degli agenti l’uomo è fuggito pero gli agenti sono riusciti a recuperare il suo cellulare che aveva smarrito durante la fuga.

Grazie al recupero del cellulare e a un’ incessante attività investigativa, gli agenti sono riusciti ad appurare che il 50enne si trovava in zona senza fissa dimora, dormendo su giacigli di fortuna nelle adiacenze della zona ospedaliera e che era solito frequentare la mensa del Cardarelli.

Grazie a queste informazioni i poliziotti  lo hanno trovato  nei pressi della mensa della cucina ospedaliera.

T. è stato arrestato, dando esecuzione all’ordine dell’Autorità Giudiziaria ed è stato condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale, in attesa di essere trasferito presso la casa di reclusione di Castelfranco Emilia dove dovrà espiare una condanna passato in giudicato per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale aggravata dell’aver commesso il fatto contro minorenni.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono