Torre del Greco – Sarà il vicesindaco Romina Stilo a reggere le sorti dell’amministrazione comunale di Torre del Greco fino al giorno in cui (il prossimo 17 agosto) le dimissioni presentate dal sindaco Ciro Borriello non saranno a tutti gli effetti ufficiali.
Vicesindaco che ieri, mercoledì 9 agosto, aveva deciso di rimettere il proprio mandato fiduciosa “nell’operato della magistratura, alla quale spetta il compito di fare chiarezza sulle vicende di questi giorni”.
A dirimere la questione è stata la Prefettura di Napoli, su specifica richiesta dell’ente, richiamando un parere del dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno del settembre 2011, sulla scorta in particolare di una sentenza del Consiglio di Stato del 2001.
Attraverso questo parere, infatti, il Ministero evidenzia come “le dimissioni del vicesindaco” che assume a tutti gli effetti i compiti di sindaco per impedimento di quest’ultimo (come nel caso specifico di Torre del Greco) “diventano efficaci allo scadere dei venti giorni dalla data di presentazione delle stesse”. Il vicesindaco insomma ha pieni poteri fino a quando resterà in carica.
“È con grande senso delle istituzioni e totale spirito di servizio – afferma Romina Stilo, tornata nel pomeriggio a palazzo Baronale per sottoscrivere alcuni atti urgenti – che porto a compimento il lavoro affidatomi, garantendo il mio massimo impegno per la corretta gestione della macchina amministrativa”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono