Il bilancio dell’incidente: un morto e decine di feriti

Napoli – Grave incidente stamane, verso le ore 10:40, a causa di un deragliamento di un treno della Circumvesuviana in zona Gianturco. Il bilancio è tragico: un morto e decine di feriti.
Il treno è partito dalla Stazione di S. Giorgio a Cremano in direzione Napoli – centro direzionale quando nei pressi della fermata Gianturco (periferia di Napoli) è deragliato. Grave il bilancio: un morto e decine di feriti, alcune di queste molto gravi. Sul posto immediatamente sono accorse almeno 15 ambulanze e le Forze dell’ordine.
La vittima alla quale la vicenda è costata la vita, un pensionato di 71 anni, ha perso la gamba durante l’incidente; è stato estratto vivo è poi è deceduto all’ospedale Loreto Mare di Napoli. Secondo indiscrezioni e secondo quanto riferito da alcuni testimoni ai pompieri accorsi sul luogo dell’incidente, il treno procedeva troppo veloce, ma le cause dell’incidente ferroviario di oggi a Gianturco potranno essere stabilite soltanto dalla Magistratura e dai rilievi tecnici a cui si sta procedendo. A distanza di qualche ora dall’accaduto, ci sono persone che versano in gravi condizioni. Secondo la testimonianza della responsabile del 118, sul treno sarebbero state presenti per lo più persone di mezza età, uomini e donne.
Non sono mancate scene di panico: sembrerebbe, addirittura, che un ragazzo sia letteramelmente volato dal finestrino del treno. Le indagini sono in corso, la Magistratura farà luce sulla vicenda. Il conducente del treno, un uomo di circa 50 anni e con alle spalle circa vent’anni di esperienza, è sotto choc ma in buone condizioni e riferirà agli inquirenti sul caso.
Intanto, Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, ha disposto la nomina di una Commissione di Inchiesta ministeriale per accertare le cause del deragliamento del treno che percorreva la linea ferroviaria regionale Circumvesuviana nei pressi di Napoli.
Antonio Civitillo
Nino Aromino




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono