Ecomostro a Torre

(a) Torre del Greco – Proseguono le iniziative per evitare la costruzione del depuratore industriale in zona Leopardi: il comitato anti-depuratore ha allestito, nelle scorse settimane, dei banchetti per una raccolta firme per dire no all’ecomostro. È stato possibile sottoscrivere la petizione in varie zone della città. Le adesioni sono state oltre 3mila, a testimonianza del forte dissenso della cittadinanza torrese rispetto a questo impianto. Intanto, il sindaco Ciro Borriello si dichiara fiducioso rispetto alla possibilità che la realizzazione dell’ecomostro venga revocata, pur ribadendo che la competenza su tale revoca è dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Campania. La speranza è che l’iniziativa del comitato, insieme alle altre che la cittadinanza porrà in essere, riuscirà a scongiurare un progetto che, laddove fosse effettivamente realizzato, originerebbe numerose problematiche di natura ambientale, e minerebbe forse definitivamente le possibilità di rilancio di un territorio, quello torrese, le cui peculiarità artistico-culturali, autoctono-territoriali e financo gastronomiche risultano perennemente inesplorate.
Angelo Confuorto
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 10 novembre 2010




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono