I manifestanti: “Il Sindaco rovina l’economia torrese”

Torre del Greco – Un corteo, partito dal quartiere Sant’Antonio, ha sfilato ieri mattina per protestare contro i nuovi sensi di marcia, entrati in vigore da una decina di giorni ma già al centro di numerose polemiche.
Alla manifestazione hanno preso parte circa trenta persone tra cittadini e commercianti.
I manifestanti accusano il Sindaco Ciro Borriello di aver danneggiato seriamente l’economia torrese: la creazione delle strade a scorrimento veloce ha reso impossibile la sosta delle autovetture, vista la scarsità dei parcheggi. Infatti, a detta di molti esercenti, sarebbe diminuito drasticamente il flusso di clienti da quando sono stati cambiati i sensi di marcia. La manifestazione si è sciolta a piazza Luigi Palomba, dov’è stato contestato anche il parroco della parrocchia di S. Maria del Carmine, reo di essersi attivato per protestare, in un primo momento, per poi cambiare improvvisamente idea. Nel pomeriggio il Primo cittadino ha incontrato tre rappresentanti dell’ASCOM ed Antonio Del Gatto e Ciro Federico, rappresentanti dei commercianti del quartiere S. Antonio. I commercianti chiedono il ripristino dei vecchi sensi di marcia, ma il Sindaco sembra irremovibile su tal punto in quanto il nuovo piano traffico ha apportato benefici alla circolazione. Pur riconoscendo quest’ultimo dato, i commercianti sostengono che gli stessi benefici si possono ottenere facendo funzionare le rotatorie e ripristinando il doppio senso di marcia. Così facendo si ovvierebbe il problema commerciale. Intanto i commercianti preannunciano altre manifestazioni.

Andrea Scala




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono