Sempre più lunga la collana della sua vita

Cento candeline per Vincenza Palumbo. Nata ad Ercolano il 9 luglio 1907, la donna ha attraversato tutto il XX secolo ed è arrivata al terzo millennio. Non è cosa da poco se si pensa che il secolo scorso è stato segnato da eventi che hanno sconvolto la storia dell’umanità, dei quali Palumbo Vincenza è stata testimone diretta: due guerre mondiali, le prime automobili, il telefono, i primi voli aerei, la conquista della Luna, la scoperta e l’uso dell’energia atomica, l’avvento del computer, la diffusione di innumerevoli ed impensabili elettrodomestici di ogni tipo e funzione. Ne sono cambiate di cose, infatti, da quando Vincenza andava a piedi a lavorare la terra, si scaldava al camino, faceva il pane in casa e lavava i panni in cortile, d’estate e d’inverno. Seduta al "bancariello" lavorava, curva, quell’oro rosso che ha guidato l’economia dela nostra città fino ai giorni nostri. Un lavoro duro ai Molini Meridionali Marzoli che risplendevano, ai tempi, e profumavano di grano. Una famiglia numerosa composta da dodici figli tirati sù con tanto amore. Fatti, persone, luoghi delle nostre parti: basta chiedere… e lei, con la sua impressionante memoria ed una lucidità sconcertante, racconta per filo e per segno i tanti momenti della sua lunga esistenza, trascorsa per 100 anni a Torre del Greco. Ed è una fortuna per coloro che, come chi scrive, può conoscere, dalla viva voce di chi li ha vissuti e ne è stato testimone, gli avvenimenti del passato.
Unendoci agli auguri delle sua familiglia, ci auguriamo che possano aggiungersi ancora tanti compleanni alla collana della sua vita e tante altre candeline alla torta dei suoi anni.
CENNI DI VITA: Nata ad Ercolano il 9 luglio 1907, a sei anni si trasferisce a Torre del Greco dove inizia a lavorare giovanissima. Sposata a 18 anni, mette alla luce 12 figli e ha avuto la gioia di crescerne 9. Ha sempre lavorato molto per aiutare la numerosa famiglia. Dal lavoro della terra all’impiego nel Molino fino al "bancariello" dove lavorava il corallo, l’oro rosso di Torre del Greco. Ce l’ha sempre fatta, nonostante tutto. La sua salute non le ha mai dato forti complicazioni, solo oggi ha cominciato a procurarle qualche piccolo problema…ma lei è sempre attiva! Cento anni li ha compiuti proprio ieri, ma la sua energia non manca.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono