Portici -Il cadavere di un uomo è stato rinvenuto in mare ieri mattina, nello specchio d’acqua antistante il porto del Granatello a Portici. Si tratta di un uomo di 45 anni di San Giorgio a Cremano, scomparso da una quindicina di giorni. Il corpo è stato prima riconosciuto dai familiari e subito dopo è stato trasferito al secondo Policlinico di Napoli a disposizione alle autorità giudiziarie.

Durante la navigazione verso Ercolano per un immersione di addestramento, attività che viene svolta dal nucleo subacqueo protezione civile Centro S.Erasmo, è stato avvistato il cadavere di un uomo galleggiante all’altezza del porto del Granatello di Portici. I volontari sono stati autorizzati dalla guardia costiera a trasportare la salma sul mezzo della protezione civile al molo. Sul posto sono arrivate la guardia costiera di Portici e Polizia di Stato.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono