Territorio

(a) Torre del Greco – Il progetto di una bretella di raccordo tra la zona di S.Antonio e l’ingresso dell’autostrada fu approvato verso fine ottobre. In quel frangente diverse furono le polemiche da parte dell’opposizione, la quale sosteneva che il progetto costituisse una variante al P.R.G. (Piano Regolatore Generale); se così fosse il comune sarebbe facilmente potuto trovarsi in difficoltà, dato che i proprietari di quella zona avrebbero potuto elaborare un ricorso che avrebbe costretto il comune al pagamento di un ingente risarcimento. La questione fu sciolta grazie all’ing. Giovanni Salerno, il quale alla conferenza dei servizi affermò che il progetto era conforme al P.R.G. La maggioranza diede poi il “colpo di grazia” appellandosi alla benamata “politica dei fatti”: la bretella quindi verrà costruita.
A circa quattro mesi di distanza i fatti dove sono? I lavori non sono ancora cominciati; per sapere il “come mai” abbiamo contattato l’ing. Giovanni Sorrentino, Assessore ai lavori pubblici. In primis abbiamo chiesto ulteriori chiarimenti su quanto il progetto possa essere difforme rispetto al P.R. G.; dopo averci rassicurato sulla sua regolarità, ci siamo concentrati sul capire perché i lavori non siano ancora partiti: “E’ necessario del tempo per perfezionare i contratti di esproprio” – ha affermato Sorrentino. Non siamo però riusciti a comprendere quanto tempo necessiti questa operazione.
L’Assessore ci ha infine riferito che il comune sarà comunque costretto ad accollarsi una maggiore spesa, questo a causa dell’aumento dei preventivi; parliamo di un sovrapprezzo di una entità non grandissima, ma che comunque si sarebbe potuto evitare.
Fabio Cirillo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola l’1 aprile 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono