Criminalità

E’ allarme sicurezza in città. Ancora una volta a seminare il panico in pieno centro cittadino è una baby gang, formata da ragazzini dall’età compresa tra i dieci ed i quindici anni. L’ennesimo episodio di violenza che ha come protagonista i baby – teppisti, si è consumato nella centralissima villa comunale. A farne le spese questa volta è stato un ventiquattrenne, studente universitario residente a Torre del Greco che, a seguito di un taglio alla gola provocato dal fondo di una bottiglia di vetro, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Maresca. L’episodio è accaduto alle diciannove circa, quando un gruppo di adolescenti ha preso di mira il giovane ragazzo che stava salendo le scale della villa comunale. La baby gang, formata da quattro ragazzini dall’età compresa tra i dieci e i dodici anni, ha scagliato una bottiglia di vetro verso il ventiquattrenne. La bottiglia è caduta a pochi centimetri dal giovane studente torrese, ma nel rompersi un grosso pezzo di vetro lo ha colpito alla gola provocandogli un taglio. Gli autori del gesto sono subito scappati via, approfittando anche dell’assenza nei dintorni degli agenti delle forze dell’ordine. L’intervento dei vigili urbani, che hanno presidiato la zona per lungo tempo, sembrava aver arginato questo fenomeno, ma da qualche tempo sembra tornato prepotentemente in auge.

Andrea Scala

 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 28 settembre 2011




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono