Interrogazione a risposta scritta

Ieri, 5 giugno 2008, è stata protocollata presso il Comune di Torre del Greco un’interogazione a risposta scritta. L’atto è stato depositato a nome del Gruppo Consiliare del Partito Democratico, a firma del consigliere Lorenzo Porzio.
L’interrogazione vuol far riflettere l’Assise comunale sul fatto che l’importo finale della gara per l’acquisto di arredi scolastici da destinare alle scuole materne, elementari e medie – passando attraverso la CONSIP – viene automaticamente bloccato. Di contro, facendo il ricorso ad una gara europea, con un capitolato opportunamente redatto da tecnici competenti in materia, si otterrebbe un notevole risparmio per le casse comunali.
Di seguito vi riportiamo integralmente il testo dell’interrogazione.

Antonio Civitillo

Al Sig. Sindaco
On. Dott. Ciro Borriello
Con delega alla pubblica istruzione

Al Presidente del Consiglio Comunale
Avv. Michele Polese

p.c. alla VII Commissione consiliare “trasparenza”

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Oggetto: appalto per l’acquisto arredi scolastici

Sig. Sindaco,

Dal 2004 risultano accesi ben tre mutui per complessivi 1.500.000,00 di euro per l’acquisto di arredi scolastici da destinare alle scuole materne, elementari e medie di Torre del Greco.
Le scuole di Torre del Greco sono oggi largamente deficitarie dal punto di vista degli arredi ottemperanti alla nuova normativa in materia di sicurezza ( UNI-EN 1729).
I dirigenti scolastici all’avvio di ogni anno, puntualmente reclamano per la mancanza soprattutto di banchi dove far sedere gli allievi.
Risulta che i tentativi effettuati da parte dall’amministrazione di far partire una gara per la fornitura di tali arredi si sono puntualmente arenati di fronte ad una precisa indicazione politica di attendere fintanto che la fornitura potesse essere effettuata tramite CONSIP.
Premesso che allo stato attuale CONSIP non ha ancora attivato alcuna convenzione al riguardo,
si evidenzia che in ogni caso il ricorso ad una gara europea con un capitolato opportunamente redatto da tecnici competenti in materia, consentirebbe di ottenere un notevole risparmio per le casse comunali, in quanto potrebbe assumere a base d’asta l’eventuale prezzo CONSIP e definire nel dettaglio le caratteristiche tecniche della fornitura in ottemperanza alle più recenti disposizioni normative in materia di sicurezza.
Sicuro di una sua celere risposta in materia,
porgo distinti saluti.

Lorenzo Porzio
Capogruppo Partito Democratico




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono