Torre del Greco – Dopo 8 anni finisce il calvario per l’ex sindaco Ciro Borriello che era accusato di falso e abuso d’ufficio in una vicenda che voleva delle presunte tangenti finalizzate a non procedere contro degli abusi edilizi.

Secondo i giudici della Cassazione i reati sopracitati sono caduti in prescrizione e quindi assolto perché non più processabile.

Ricordiamo che in primo grado l’ex primo cittadino era stato assolto, mentre in appello aveva subito una condanna ad un anno di reclusione.

Insieme a Ciro Borriello erano coinvolti anche tecnici comunali e vigili urbani, per loro si aspetta ancora la decisione della Cassazione.

 




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono