Amalfi/Torre del Greco – Due ragazzi – uno dei due è di Torre del Greco – si sono approfittati dei sentimenti che una ragazza prova per uno dei due per estorcerle denaro. Altre volte sono arrivati anche a minacciarla.

Estorsione nei confronti di una minorenne. A volte con minacce altre volte per amore. È accaduto ad Amalfi dove i carabinieri del nucleo operativo hanno bloccato in flagranza di reato un 18enne originario di Torre del Greco  ed un 17enne di Pimonte, già noti alle forze dell’ordine.

I due, sono stati fermati in Piazza Duchi Piccolomini, immediatamente dopo aver ritirato dalle mani di una ragazza di un paese costiero, la somma contante di oltre 15mila euro, che la giovane aveva sottratto dai risparmi familiari. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di scoprire che la ragazza già in altre occasioni aveva ceduto denaro contate ai due coetanei, e che era stata costretta a farlo dietro minacce. Altre volte, invece, secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri, sarebbe stata indotta a consegnare soldi per aiutarli a risolvere problemi economici con pericolosi pregiudicati e per paura che ci potessero essere ripercussioni per uno dei due alla quale la giovane si sentiva legata.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono