Economia

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il progetto di Bilancio al 31.12.2008

• Utile netto 12,7 milioni di euro
• Impieghi a clientela 1.366 milioni di euro
• Raccolta Globale da clientela 2.596 milioni di euro

Il Consiglio di Amministrazione della BCP, riunitosi in data 26 marzo 2009 sotto la presidenza del dott. Antonino De Simone, ha approvato all’unanimità il Progetto di Bilancio al 31 dicembre 2008 della Banca.

Nella medesima seduta ha convocato, per i prossimi 25 e 26 aprile, l’Assemblea Ordinaria per l’approvazione del bilancio e l’Assemblea Straordinaria per l’approvazione delle modifiche statutarie disposte dalla normativa.

La Banca chiude l’esercizio 2008 con un utile netto di 12,7 milioni di euro, in linea con quello del 2007 nonostante le difficoltà dei mercati finanziari manifestatesi nella seconda metà dell’anno; il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea dei Soci la distribuzione di un dividendo unitario di euro 1,00.

L’andamento del margine di interesse manifesta miglioramenti significativi (+ 11,74%), conferendo continuità al processo di crescita, realizzatosi attraverso l’espansione dei volumi degli impieghi a clientela.

A fine anno gli impieghi a clientela si attestano a 1.366 milioni di euro con un incremento del 13% rispetto al 31 dicembre 2007.

La raccolta globale ammonta a 2.596 milioni di euro, sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente; la raccolta diretta è in crescita dello 0,10%, pur avendo sostenuto l’operazione di aumento di capitale di 25 milioni di euro realizzata nel mese di gennaio 2008, e la raccolta indiretta registra una soddisfacente tenuta, nonostante l’andamento turbolento dei mercati finanziari.

Anche in una congiuntura negativa, la Banca ha mantenuto il focus sul business tradizionale, preservando il proprio portafoglio clienti ed incrementando ulteriormente la propria presenza sul territorio con l’apertura di tre nuove filiali che hanno portato a 63 il numero degli sportelli BCP.

A riprova della solidità patrimoniale dell’Istituto, i coefficienti patrimoniali si attestano su livelli di gran lunga superiori a quelli previsti dalla normativa ed a quelli di Sistema. Di seguito si evidenziano i ratios patrimoniali:

Tier 1 15,08% su base individuale e 11,32% su base consolidata
Total Capital Ratio 17,41% su base individuale e 13,07% su base consolidata

Nonostante il difficile contesto operativo, la Banca ha proseguito nel suo impegno a favore del territorio realizzando progetti di ampio rilievo in ambito culturale e sociale.

Il Consiglio ha altresì presentato il Bilancio consolidato del Gruppo che chiude un utile netto consolidato di 12,4 milioni di euro.

Comunicato stampa




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono