Summit al Ministero dei Trasporti

Torre del Greco – Si è svolto ieri pomeriggio, al Ministero dei Trasporti a Roma, il vertice istituzionale tra Governo e Comune di Torre del Greco per salvare i lavoratori del gruppo Tirrenia, minacciati dal piano di privatizzazione deciso dall’azienda marittima per fronteggiare la crisi economico-finanziaria. Al tavolo delle trattative il sottosegretario ai Trasporti Giuseppe Maria Reina, l’assessore alle Attività Produttive del Comune di Torre del Greco, l’avvocato Antonio Renzullo e il consigliere di maggioranza Rosario Rivieccio (Mpa), tutti riuniti negli uffici della capitale per cercare un accordo sul futuro del personale marittimo di Tirrenia. Trecento dipendenti con contratto a tempo indeterminato e quasi 400 lavoratori ‘stagionali’.
Una piccola flotta che, nel caso di un’eventuale privatizzazione della compagnia di bandiera, rischierebbe di perdere la propria occupazione. "Purtroppo non abbiamo ottenuto le garanzie che speravamo per assicurare il posto a tutti i dipendenti di Tirrenia.
Tuttavia non ci scoraggiamo – ha spiegato l’assessore Renzullo al termine dell’incontro con il sottosegretario Reina – Il Governo ci ha fornito ampie garanzie sui lavoratori a tempo indeterminato ma la nostra battaglia per tutelare anche gli stagionali proseguirà a oltranza. Abbiamo già chiesto e ottenuto un nuovo colloquio al Ministero dei Trasporti per cercare di portare avanti la trattativa. Insieme al sindaco Ciro Borriello abbiamo inoltre deciso di coinvolgere anche i primi cittadini di Ercolano, Portici e dell’intero territorio costiero. Anche loro, come noi, sono responsabili del futuro dei lavoratori Tirrenia".

Comunicato stampa




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono