Conferenza stampa dello sdi del 23 marzo 2007

Lo S.D.I. (SOCIALISTI DEMOCRATICI ITALIANI) partecipa alle prossime elezioni comunali assumendo un impegno con se stesso e a favore della Città.
L’impegno è sviluppato su due principali direttive.
Una direttiva sarà percorsa per restituire dignità alla politica rispolverando valori, storia, capacità, obiettivi, ecc., dei partiti quali punto di riferimento e d’interlocuzione dei cittadini. Sarà uno sforzo collettivo per ridare la figura istituzionale agli apparati rappresentativi dello Stato, alla rappresentatività delle istituzioni locali, lavorando per migliorare la funzionalità dell’apparato dell’Amministrazione pubblica locale.
IL COMUNE COME PALAZZO DI CITTA’. RIFERIMENTO DEI CITTADINI
Una seconda direttiva sarà percorsa perchè la nuova Amministrazione Comunale tenga conto delle necessità vecchie e nuove a cui dovrà dare concrete risposte.
Lo SDI ritiene che il programma del Sindaco e della nuova Amministrazione dovrà contenere un preciso impegno a dare concrete risposte su progettazioni messe da sempre in cantiere e mai portate a compimento, (piazze, porto, strade, ecc.) riferendosi alla rivisitazione e all’organizzazione di una migliore pianificazione che tenga costantemente conto della necessità di dover adeguare lo standard qualitativo della vita ad un primo livello di accettabilità.
Necessariamente si dovrà dare risposta ai mali endemici della nostra comunità; condono edilizio, vie di fuga in caso di calamità, riorganizzazione viaria, ecc.
Ma si dovranno anche dare risposte ai cittadini sul futuro della Città e in particolare ai giovani nei quali si dovrà ricreare la fiducia e la certezza di un domani migliore in cui far crescere la propria famiglia, sapendo che la principale incertezza di questi si registra per la mancata sicurezza di un lavoro. Non sarà facile ma la storia della nostra comunità è fatta di grande ingegno che ha portato i nostri genitori a trovare sempre lavoro nel mondo dell’artigianato, delle arti e delle professioni.
Il nostro partito si presenta rinnovato nel vigore e nella speranza di creare in Italia una forza laica-socialista-democratica che come nel passato sia capace di capitanare battaglie sociali e politiche importanti come quelle della scissione di Palazzo Barberini da cui nacque il Governo De Gasperi a quella dell’ aborto, da quella del concordato con la Santa Sede a quella dell’abolizione della scala mobile, a finire con quella del caso Sigonella. Si sta lavorando per trovare una sintesi con tutti i compagni socialisti sparsi nelle diverse aree dello scenario politico Nazionale; finalmente potrà ritenersi conclusa e superata la diaspora socialista e sarà data risposta all’invocazione dell’UNITA’ che ormai echeggia in tutta Italia. La necessità è quella di costruire oggi un partito socialista che riesca ad andare oltre il socialismo come dettato del passato, che sappia tenere conto nelle nuove sfide a cui la nazione è chiamata a concorrere.
Anche a Torre del Greco il nostro partito si presenta nella prossima tornata elettorale unito con la presenza delle due sezioni del territorio che aprono a tutti i nuovi cittadini e a quanti hanno navigato nel socialismo di ieri affinché sia più forte e più pregnante la presenza dell’azione politica socialista in un buon governo della Città.
Riferendoci alla scelta del prossimo candidato Sindaco che sarà indicato per il rinnovo del Consiglio Comunale i socialisti, pur volendo inneggiare a propri compagni hanno dato la possibilità alle altre forze del centrosinistra di individuare un candidato comune, forte e di spessore. Purtroppo ancora ad oggi altri partiti del centro, a cui pure avevamo offerto di poter indicare un nome credibile, non hanno raggiunto nessun accordo su propri candidati così che, tra qualche giorno, il nostro Partito sarà costretto a porre l’attenzione e la candidatura su un candidato proprio chiedendo alle altre forze politiche di stringersi intorno a tale candidatura per vincere le prossime consultazioni elettorali.
La presenza stamani del coordinatore Provinciale del nostro Partito, Compagno Pasquale BENEDUCE, a cui va il nostro ringraziamento per il lavoro che con noi sta svolgendo per la nostra Città, è per garantire l’impegno politico e la piena autonomia che stiamo assumendo per la prossima sfida elettorale.
Sentiamo la necessità di ringraziare tutti i presenti e la stampa per la diffusione che vorrà dare dell’impegno che stamani abbiamo voluto assumere verso la Città e verso i nostri concittadini.
Grazie




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono