Cosa vuol dire… Libertà, Democrazia, Cultura?

Nel 2004 nasceva la Liberi Editore. Il sogno di una vita diveniva reale.
In quel tempo, che mi sembra così lontano, non avevo neanche un capello bianco. Ora i miei capelli sono brizzolati. E sono sempre meno giovane. Ma i miei Ideali e le mie Energie non sono cambiati. Sono trascorsi più di Sei Anni e tanti sacrifici sono stati fatti per costruire quello che la Liberi Editore, nel proprio piccolo, rappresenta nella nostra società.
Abbiamo valorizzato Autori e Artisti, Creativi e Letterati. Espresso con le nostre scelte e le nostre iniziative Idee, Valori, Contenuti, dando il nostro piccolo contributo alla crescita della società e alla ricerca e comprensione di cosa significhi Essere Umano. Abbiamo aperto riflessioni e confronti su Temi tra i più significativi del nostro Tempo, Liberi di Pensare, di Essere, di Esprimersi: convinti che questo debba essere il ruolo primario di un Editore.
Ma l’affermazione della mia libertà e della libertà della Casa Editrice ha avuto un prezzo: la mancanza, quasi assoluta, di sostegno e di finanziamenti pubblici. La nostra non è solo una Libertà Concettuale, di Pensiero. Noi non paghiamo tangenti: Mai. Noi rifiutiamo qualsiasi piaggeria verso il potere e la politica: Sempre. Noi riteniamo che i progetti validi vadano sostenuti e valorizzati anche finanziariamente e le Nostre Produzioni parlano da sole sul loro valore: Valore.
Io Denuncio “Lo Stato delle Cose”. E ancora una volta mi rivolgo al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e a tutte le più alte cariche del Governo, del Parlamento, dello Stato, delle Regioni, delle Province, dei Comuni: Ridate Luce. Ridate Luce. Ridate Luce.
Tutta la mia vita è trascorsa tra Impegno Civile e Sociale, Volontariato e passione per la Politica con la P maiuscola. Le Idee e il loro Valore Intrinseco per il futuro dell’umanità sono sempre state il mio principale faro. Così come il rispetto per le regole e il significato alto che ha sempre avuto per me la parola Civiltà: comportamento civile vuole dire, prima di tutto, che ogni volta che ci occupiamo di noi e dei nostri interessi, lo facciamo rispettando gli altri. Ma ormai questo insegnamento la nostra società non lo ritiene più primario.
Lo stato delle cose e coloro che lo determinano vogliono costringerci a infrangere tutte le regole, facendoci camminare sul filo del rasoio, alle soglie del baratro, per spingerci con la testa nell’acqua e tenerci sotto, soffocando il nostro Respiro Democratico, cercando d’imporci la loro Inciviltà. Ma noi non ci stiamo.
I cittadini che sono stati chiamati a rappresentare le istituzioni e tutte le altre persone che abbiano un ruolo simbolico, nella società contemporanea, hanno il dovere di tornare a dare l’esempio.
Tutti noi abbiamo bisogno di Ossigeno “Una Società nella quale poter Respirare”, nella quale recuperare e mantenere i Valori Ideali, Etici e Morali che sono alla base di una Sana Comunità, nella quale vivere e della quale sentirsi parte. Questo è un paese dove raramente si dà valore al merito, alla qualità delle persone e al significato dei progetti che essi propongono e realizzano e purtroppo questo è un male nazionale delle nostre istituzioni e delle nostre burocrazie che è pesato come un macigno anche sulla testa e sull’esperienza della Liberi Editore.
La goccia che spesso fa traboccare il vaso si manifesta quando ti trovi di fronte a una classe dirigente senza qualità morali e civili, senza capacità di connessione con i bisogni reali dei cittadini.
I Corrotti siano messi alla porta. La politica abbia il coraggio di fare scelte forti senza aspettare le inchieste della Magistratura. Le alte cariche dello stato tornino a dare esempio di onestà intellettuale e materiale.
E’ essenziale che l’Etica della Politica e delle Istituzioni si sintonizzi sulle vere necessità della gente. E’ essenziale che chi ha la responsabilità di guidare le nostre comunità, ai diversi livelli, senta il dovere di sostenere progetti e iniziative utili alla crescita delle nuove generazioni, delle nostre città e del Paese.
I cittadini onesti alzino la testa e facciano risentire la loro voce, che si è un po’ dispersa in tutto questo rumoroso silenzio.
Bisogna valorizzare le tante scintille di rinascita civile che qui e là ancora resistono a Napoli, in Campania e in Italia, fare in modo che quelle fiammelle crescano.
La politica, in questi anni, dimostrandosi troppo spesso di basso profilo e di poco valore ha finito per produrre una crisi morale ed etica nelle istituzioni e nel paese, uno strisciante vuoto di valori che toglie ogni respiro e che non ha precedenti nella storia della Repubblica.
Le forze politiche di destra, di sinistra, di centro, di sopra e di sotto Rinnovino, Rinnovino, Rinnovino. Abbiano il coraggio di cambiare. Abbiano il coraggio di Ridare…Luce Domani…In ogni scelta che compiono Oggi.
Pensieri di Carta è un Libro Aperto
che ho scritto guardando ancora con speranza al futuro.
Pensare, Essere, Esprimersi sempre Liberi.
È il mio Augurio per il vostro e il nostro Futuro.
Ma questi, forse, sono solo Pensieri di Carta che ho voluto esprimere
A Testa Alta perché La Parola è Libertà, Democrazia, Cultura.

Mario Savonardo

PROGRAMMA
Giovedì 16 Settembre alle ore 12.00, la Liberi Editore presenta a Napoli
presso la Libreria Intramoenia in Piazza Bellini, 70

Liberi di Pensare 2010
Conferenza Stampa d’Inaugurazione
Liberi di Pensare, di Essere, di Esprimersi 2010

Festival e Liberi Concorsi
16 Settembre – 15 Dicembre 2010
Campania – Lazio – Lombardia

Tre Mesi di Liberi Eventi
che vedranno protagoniste Napoli, Torre del Greco, Roma, Viterbo, Milano…
Una Festa della Cultura, della Creatività, dell’Impegno Civile e Sociale

Libri, Musica, Cinema, Teatro,
Narrativa, Poesia, Saggistica, Arte
Recital, Festival, Concorsi

Il Tema Liberi di Pensare 2010
Cosa vuol dire…Libertà, Democrazia, Cultura?

Testimonial
Il Regista Giuliano Montaldo

In Conferenza Stampa Interverranno:
L’Editore Mario Savonardo; Il Musicista Marco Zurzolo; L’Artista Isa Riviè; Il Filosofo e Scrittore Giuseppe Di Costanzo, Presidente Giuria Concorso LiberiAMOlaCreatività; Scrittori, Consiglieri Scientifici e Giurie Liberi Editore; I Fondatori l’Associazione “Amici di Liberi”

Torre del Greco sarà la Protagonista dei primi Due Eventi di Liberi di Pensare 2010
Torre del Greco – Venerdì 17 Settembre ore 20.00
Via Nazionale, 1029 – Presso Sport Club Oplonti

La Liberi Editore e Lo Sport Club Oplonti
Presentano

PENSIERI DI CARTA

L’Editore Mario Savonardo e
L’Avv. Davide Frega, Consigliere Cultura Sport Club Oplonti
Introducono l’iniziativa.
Saluti di Franco Spera, Presidente Sport Club Oplonti
Presenta e Modera la Serata Raffaele Rivieccio, Giornalista

Proiezione del Cortometraggio:
“Articolo 25, La Fabbrica” Prodotto dalla Liberi Editore.

Il Libro “Pensieri di Carta” di Mario Savonardo presentato da:
Antonio Ingroia, Procuratore Aggiunto della Repubblica di Palermo e
Raffaele Marino, Procuratore Aggiunto della Repubblica di Torre Annunziata.

Recital e Concerto di Isa Riviè accompagnata dal Pianista Massimo Gargiulo
Partecipazione Straordinaria di Rosaria De Cicco

Torre del Greco – Sabato 25 Settembre ore 20.00
Teatro – Associazione La Giostra – Via dei Naviganti, 13
(Traversa di Via Cesare Battisti – Fronte Banco di Napoli)

La Liberi Editore
presenta una Serata in Versi e Musica
con i Libri di Poesia della Nuova Collana “Le Nostre Parole”:
Il Mare e Altre Preghiere di Giulio Durni
presentato da Mario Savonardo, Editore;
Il Sogno di un Fiore di Rosanna Aurilia
presentato da Eva Contigiani, Insegnante e Artista.
Recital di Isa Riviè e Rosanna Aurilia.
Performance Musicale del Giovane Chitarrista Pasquale Battiloro

<u>COMUNICATO STAMPA</u>




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono