Comunicato stampa

“Torre del Greco non poteva e non sarà mai la pattumiera d’Italia. Sono immensamente soddisfatto della sospensione del megadepuratore in località Santa Maria la Bruna. Era un impegno forte assunto in campagna elettorale con i torresi e adesso pienamente rispettato”. Così Ciro Borriello, sindaco di Torre del Greco.

“Non è solo la vittoria del buon senso e delle istituzioni – commenta il sindaco – ma soprattutto della società civile, di tantissimi cittadini e in particolare dell’associazione “Leopardi pulita”. Il mio impegno non si ferma, altro e prossimo obiettivo da raggiungere è la totale bonifica della discarica di Villa Inglese, anche se sono consapevole che in questo caso i tempi e le procedure saranno più complesse”.

“È un provvedimento di sospensione – spiega Borriello – che consegue all’intervento del Commissariato di Governo per l’emergenza bonifica e tutela delle acque nella regione Campania e che ha rilevato la mancanza delle procedure di caratterizzazione dell’area, in quanto il suolo ricade all’interno del sito di interesse nazionale Litorale Vesuvio. L’atto sospende l’efficacia del precedente decreto regionale, n. 513 del 16.12.2005, per effetto del quale era possibile la realizzazione dell’impianto di trattamento di rifiuti pericolosi e non da ubicarsi in Santa Maria La Bruna, viale Europa, 23. Il riferimento normativo per il quale vi è stato il provvedimento di sospensione si identifica nell’art. 252 del T.U. 152/2006”.

COMUNE DI TORRE DEL GRECO
Provincia di Napoli
Il Sindaco, Dott. Ciro Borriello

Comunicato stampa, 04.07.2007




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono