Torre del Greco – “Con l’approssimarsi dell’apertura del nuovo anno scolastico invito gli studenti e i docenti di ogni ordine e grado ad usufruire dei servizi della biblioteca comunale “Enzo Aprea”. Tante le opportunità e le disponibilità sia per la ricerca che per lo studio e l’approfondimento umanistico, scientifico, artistico e culturale. Una struttura fortemente voluta da questa Amministrazione a beneficio di tutta la collettività.”. Così Ciro Borriello, sindaco di Torre del Greco. “Mi ritengo particolarmente soddisfatto – prosegue – delle tante e belle attività svolte, ricordo la splendida mostra dedicata al grande Carlo Parlati, un omaggio ad uno dei più grandi artisti torresi a livello mondiale e non solo per la produzione di sculture in oro, corallo, avorio, ma anche un meraviglioso pittore. Nel passato la villa è stata solo più volte inaugurata, ma mai resa operativa. Tantissime sono state le iniziative volte alla fruizione degli spazi, alla consultazione, al prestito librario, nonché alla realizzazione di interessanti incontri, dibattiti culturali di studio e pregevoli allestimenti di mostre d’arte. In merito sono grato al personale per il lavoro profuso. Inoltre, abbiamo messo on line il patrimonio librario della biblioteca, nonché catalogato la donazione del compianto professore Ciro Di Cristo (2967 volumi) nel Nuovo Sistema Regionale SBN della Campania – Settore Musei e Biblioteche, di cui fa parte la biblioteca da un anno. Un lavoro che ribadisco è beneficio della collettività e lo dimostrano le gradite note di apprezzamento da parte di Loredana Conti, dirigente del Polo Regionale, per la catalogazione svolta nella Biblioteca”. “Tra l’altro, ricordo ancora – commenta Borriello – alcuni appuntamenti come “Arte a Villa Macrina” e “Primavera in Arte”. Va anche evidenziato che la nostra biblioteca gode da gennaio 2008, della messa in rete del catalogo. Un elenco di ben oltre novemila volumi su www.iperteca.it. Una ricca realtà ed un riferimento culturale, nello specifico biblioteconomico e bibliografico straordinario, non solo per i torresi, ma per tutti coloro che intendono consultare libri, opere, saggi e testi di Villa Macrina. Selezionando, infatti, una parola chiave di ricerca – spiega il Sindaco – appaiono i titoli presenti e l’utente avrà la certezza e disponibilità del libro. Una opportunità utilissima per gli studenti di ogni ordine e grado, unitamente al mondo dell’Università e della Ricerca. Un lavoro impegnativo, che è scaturito anche dalla sinergia costruttiva di alcuni esperti esterni, come Domenico Izzo e Arturo Santorio, responsabile del Sistema Bibliotecario Provinciale di Napoli. Infine, mi piace ricordare le robuste donazioni ricevute. Sono migliaia e migliaia di libri, dvd e videocassette cha vanno a impreziosire il patrimonio della biblioteca. E mi piace anche riferire di una preziosa raccolta di libri antichi. Volumi che stiamo progettando di mettere in rete. Intanto, tantissime sono state le visite e le consultazioni in questi ultimi tempi. Anzi, è opportuno precisare che molti cittadini non sono iscritti solo a causa di una frequenza sporadica”. “La Biblioteca Comunale – ricorda il primo cittadino – è aperta al pubblico da lunedì a venerdì, dalle ore 9,30 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,30. Molti frequentatori della struttura sono studenti o ricercatori; questi si rivolgono al personale della biblioteca per la consultazione di testi su Torre del Greco, indispensabili e necessari ai fini della stesura di tesi di laurea o per pubblicazioni. Poiché la struttura ben si presta allo svolgimento di eventi, sono stati organizzati seminari, mostre di arte, presentazione di libri, celebrazione di matrimoni con rito civile, visite scolastiche, concerti di musica, per un totale, al momento, di ben oltre 70 eventi”. “La Biblioteca, aperta al pubblico dal 21 settembre 2007 – conclude Borriello – ha accolto un numero sempre crescente di visitatori. Nell’anno 2008 la struttura è stata visitata da circa 5.000 utenti (visite di scolaresche, seminari, presentazioni libri, mostre, eventi ecc.), mentre da gennaio 2009 ad oggi, si sono avvicendate oltre 4.000 persone”.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono